Dott.ssa Roberta Gattolin
Psicologa-Psicoterapeuta

Sono Roberta Gattolin, Psicologa-Psicoterapeuta iscritta all’Ordine degli Psicologi del Veneto (n° matricola 9678), specializzata in Psicoterapia Cognitivo-Neuropsicologica presso la SLOP.

Mi occupo di salute mentale, disagio psicologico e ben-essere presso gli studi di Scorzè, in provincia di Venezia e di Breda d Piave, in provincia di Treviso. Mi rivolgo principalmente al singolo e alla coppia e offro percorsi brevi e mirati per affrontare disagi, disturbi e patologie psicologiche specifiche. Mi occupo inoltre di percorsi di crescita personale, prevenzione e benessere.

Oltre alla libera professione, collaboro con diverse realtà tra cui l’Associazione F.a.r.c.e.l.a., dove svolgo servizi di tipo psicoeducativo interni al progetto “Autonomie” che rivolto a persone affette Disturbi Pervasivi dello Sviluppo e Sindrome di Down. Collaboro con la Croce Rossa di Treviso, dove ricopro il ruolo di Psicologa Volontaria occupandomi del benessere e della formazione dei volontari.

psicologa treviso scorzè disturbi, Chi sono

Mi sono laureata in Psicologia Clinica all’università degli Studi di Padova e ho conseguito l’abilitazione alla professione dopo un anno di tirocinio professionalizzante svolto presso il servizio di Neuropsicologia dell’Ulss 2 dove ho appreso e approfondito le complesse modalità della valutazione neuropsicologica in pazienti con traumi cranici e patologie da decadimento cognitivo.

L’interesse per neuropsicologia è diventato prominente nei miei studi, tant’è che la scelta della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia si è orientata verso una scuola ad orientamento oltre che “psico” anche “neuro”.

Mi sono quindi specializzata con il massimo dei voti presso la Scuola Lombarda di Psicoterapia (SLOP) diventando specialista in Psicoterapia Cognitivo-Neuropsicologica.  Nel frattempo ho approfondito i miei studi  in ambito psico-traumatologico formandomi nella terapia EMDR e diventando socia dell’Associazione EMDR  Italia (n° socio 10094).

Nel corso del mio percorso formativo e lavorativo ho approfondito alcune aree della psicologia e ciò mi ha permesso di sviluppare conoscenze e competenze specifiche che ho potuto poi spendere in modo proficuo nel mondo del lavoro: la neuropsicologia, la psicopatologia, la psicotraumatologia, la psicosomatica, l’etno-psicologia.

Sono particolarmente dedita alla formazione e all’aggiornamento e per questo motivo partecipo a quante più occasioni di formazione mi è possibile, convegni, conferenze e workshop sui più svariati temi della psicologia del giorno d’oggi.

Il mio Approccio

psicologa treviso scorzè disturbi, Chi sono

L’approccio Cognitivo-Neuropsicologico su cui si fonda il mio intervento segue un metodo scientifico e consente di individuare con precisione le aree di difficoltà su cui poi intervenire in modo mirato. Questo metodo di lavoro, concreto e pragmatico, può fornire al paziente la possibilità di riscontrare significativi miglioramenti anche dopo un numero limitato di sedute.

Questa metodologia di lavoro è una naturale evoluzione dell’approccio Cognitivo e con esso condivide i due presupposti di base: l’interdisciplinarietà e la tendenza alla verificabilità empirica. Tale approccio psicoterapeutico si basa su risultati clinici e sperimentali di aree teoriche differenti, quali la psicologia, la psicopatologia, le neuroscienze, la filosofia, e la neurologia. Solo il dialogo tra queste diverse discipline può infatti consentire l’emergere del complesso quadro teorico relativo allo studio dell’Essere Umano.

psicologa treviso scorzè disturbi, Chi sono

Ogni intervento viene “costruito su misura” per il paziente perchè di base vi è l’idea che ogni individuo è unico e irripetibile. È infatti riduttivo secondo me che la sofferenza di un individuo venga ricondotta ad un’etichetta diagnostica e che il trattamento venga manualizzato: i modi di essere, di sentire e di percepire se stessi, il mondo e gli altri, sono peculiari del proprio modo di fare esperienza; la sofferenza ha un significato estremamente personale e per questo, secondo tale approccio l’intervento si focalizza nello studiare chi è la persona e non solo su cosa la disturba.

Ogni sintomo ha un significato personale all’interno della storia di vita dell’individuo, e prima di ridurlo/estinguerlo sarà compito della terapia metterlo a fuoco e comprenderlo al fine di evitare che torni o si trasformi. È importante il “contesto” in cui emergono i sintomi o in cui si sviluppano alcuni modi disfunzionali di essere; solo analizzando da vicino il contesto e il racconto della persona sarà possibile comprendere il suo mal-essere e la sua sofferenza.

Gli obiettivi e le modalità di intervento verranno individuate e condivise assieme in modo che il cliente possa mantenere un ruolo attivo e responsabile all’interno della relazione terapeutica. Il fine ultimo sarà quello di riappropriarsi dello stato di benessere ed equilibrio psicofisico che per qualche evento di vita, più o meno identificabile, è venuto meno.

A chi mi rivolgo
psicologa treviso scorzè disturbi, Chi sono

Adolescenti

psicologa treviso scorzè disturbi, Chi sono

Adulti

psicologa treviso scorzè disturbi, Chi sono

Coppie

psicologa treviso scorzè disturbi, Chi sono